News

Denti del giudizio: tutto ciò che c’è da sapere. La parola ai dentisti di Cantù del Polispecialistico Meroni

COSA SONO I DENTI DEL GIUDIZIO?

I denti del giudizio, o terzi molari, si formano durante l’infanzia e solitamente spuntano tra i 15 e i 25 anni. In passato si tendeva ad estrarli il più presto possibile, oggi i dentisti preferiscono rimuovere i terzi molari solo nei casi in cui è necessario. È quindi importante tenere sotto controllo la crescita dei denti del giudizio, per essere pronti a intervenire nel caso in cui fosse necessario estrarli per evitare che possano causare problemi al resto del cavo orale.

Essendo la loro presenza legata all’evoluzione e all’alimentazione degli uomini primitivi, attualmente i denti del giudizio non sono più indispensabili per una masticazione efficiente. La morfologia del cranio umano si è infatti modificata nel tempo in funzione del variare dell’alimentazione, riducendo la dimensione di mascella e mandibola a discapito dello spazio necessario alla corretta eruzione dei denti del giudizio. I problemi possono verificarsi quando i denti non fuoriescono completamente, creando il rischio di infiammazioni.

DEVO RIMUOVERE I DENTI DEL GIUDIZIO?

Se il dente del giudizio erompe regolarmente, allineandosi con il resto della dentatura e senza creare problemI al mantenimento di una corretta igiene, non è necessario né consigliabile procedere alla sua estrazione, contrariamente a come si agiva in passato. Ora l’atteggiamento scelto dalla maggior parte dei dentisti è più conservativo e si preferisce procedere all’estrazione solo quando strettamente necessaria.

Si rende necessario intervenire quando:

- il dente del giudizio è interessato da carie, ascessi o cisti;

- il dente del giudizio cresce storto rischiando di ostacolare l’igiene dentale ed esporre i denti vicini al rischio di carie, gengiviti e ascessi;

- il dente è spuntato solo parzialmente. Se lo sviluppo è incompleto, il cavo orale viene esposto al rischio di nascita di focolai batterici o infiammazioni gengivali, dovuti al deposito di placca;

- spuntano denti del giudizio in eccesso.

COME AFFRONTARE L'ESTRAZIONE DI UN DENTE DEL GIUDIZIO?

L’estrazione di un dente del giudizio può generare ansia in chi si deve sottoporre all’operazione. È opportuno ricordare che si tratta di un intervento di routine, con un’incidenza di complicazioni estremamente limitata e un periodo di guarigione molto breve, in genere di 1-3 giorni. L’intervento si svolge in anestesia locale, dopo aver verificato la posizione delle radici attraverso una radiografia.

Nei giorni precedenti l’intervento, il dentista generalmente prescrive un antibiotico per prevenire eventuali infezioni. Dopo l’intervento è consigliabile assumere un farmaco antidolorifico e antinfiammatorio prima che svanisca l’effetto dell’anestesia. Nei giorni successivi sarebbe opportuno dormire su due cuscini morbidi e applicare una borsa del ghiaccio, effettuando l’igiene dentale con delicatezza, sciacquandosi con un collutorio disinfettante. Un’altra raccomandazione per evitare complicazioni è quella di astenersi da alcool e fumo nella settimana successiva all’intervento.

CREDI DI DOVER RIMUOVERE I DENTI DEL GIUDIZIO?

Se hai la necessità di estrarre i denti del giudizio e non sai a chi rivolgerti in provincia di Como, contatta il Polispecialistico Meroni di Cantù, dove un team di dentisti esperti nell’estrazione dei denti del giudizio saprà consigliarti se effettuare l’intervento o proporti rimedi alternativi nel caso in cui non sia necessario.

Chiama lo 031716134 oppure scrivi a polispecialisticomeroni@hotmail.it

Polispecialistico Meroni Srl - Via Virgilio, 13 - 22063 Cantu' CO - Tel. +39 031 716134 - E-mail:

Direttore sanitario Dott.ssa Federica Galli | iscrizione medici e odontoiatri Como 662

P.Iva 02594340131 | Privacy policy

NewVisibility design

Dr. Schiavio - Cattolica 2Mln | Dr. Colombo - Elite Insurance 2Mln | Dr.ssa Galli - assimedici 1Mln | Dr.ssa Anedda - Odontomar