News

I danni provocati dal succhiamento prolungato del dito nei bambini

Sapevi che l’abitudine di succhiarsi il dito nei bambini, se protratta più a lungo del normale, può creare problemi a livello orale? Il succhiamento del dito è un’attività naturale e normale per il bambino, in quanto lo aiuta a sviluppare i muscoli necessari per il nutrimento e lo fa sentire confortato e sicuro, aiutandolo a calmarsi e addormentarsi.

Tuttavia, nonostante questi vantaggi, se prolungata nel tempo, questa abitudine può causare serie ripercussioni per la salute orale dei vostri piccoli. Dei bambini in età prescolare, circa uno su tre sviluppa l’abitudine di succhiarsi il pollice ed il rischio è che continui anche nel periodo successivo. È proprio per coloro che continuano a succhiarsi il pollice dopo i cinque anni, fase in cui iniziano a crescere i denti permanenti, che sussistono i problemi più consistenti.

Le conseguenze a livello delle arcate dentarie possono essere varie:

• il diastema tra gli incisivi centrali si allarga;

• l’osso mascellare superiore si deforma ed i denti anteriori superiori vengono spostati verso l’esterno;

• l’osso mandibolare modifica la sua crescita ed denti anteriori inferiori sono spinti verso l’interno;

In conclusione, nonostante succhiarsi il pollice non rappresenti un vizio cattivo e da eliminare completamente, è bene che i genitori non lo incoraggino e impediscano che diventi un’abitudine intensa e duratura perché il suo protrarsi potrebbe determinare possibili inconvenienti.

Vuoi ricevere più informazioni a riguardo e portare il tuo bimbo a fare una visita di controllo? Contatta il nostro studio dentistico di Cantù per fissare un appuntamento per una visita di controllo in modo da prevenire eventuali danni. Il nostro team di specialisti dello studio di Cantù saprà darti consigli preziosi e valuterà come e se intervenire. Chiamaci al numero 031716134.

Recensioni Google

Polispecialistico Meroni

lun-ven 8:30-20:00 - gio 8:30–15:00

Polispecialistico Meroni
Benvenuto, come possiamo aiutarti?